TOUR DEL BIANCO TMB2014… DAY3


Continua la narrazione dell’avventura del tmb2014, oramai siamo alla penultima puntata (molti salteranno di gioia)…

Certo è un pò strano raccontare di un qualcosa che si stava svolgendo la scorsa settimana… ma si sa che gli impegni sono tanti e il tempo è poco…

Ci eravamo lasciati mentre tutto il gruppo faceva la nanna cullata dal rumore della pioggia… ed è proprio la pioggia serale e sopratutto quella mattutina che ha un pò destabilizzato l’umore del gruppo tanto da renderlo piuttosto indolente alle direttive di partenza dei coordinatori della gita. Per fortuna ad un certo punto ha smesso di piovere e discretamente coperti e impermeabilizzati… non tutti a dire il vero perchè chi oramai aveva imparato nei mesi invernali e primaverili a convivere con l’umido non trovava in sabato una giornata particolarmente diversa dal solito.

Per fortuna con un leggero ritardo partiamo alla volta di Chamonix evitando tagli su sterrato proprio per arrivare prima alla nostra successiva meta che non è dietro l’angolo. Anche oggi ci aspetta una discreta giornata pedalatoria e non… arriviamo senza neanche prendere troppo fresco nella città che ha fatto del turismo montano il suo credo senza però cedere troppo alla speculazione edilizia (beh anche loro hanno alcune schifezze ma sono limitate)… il Bianco o Blanc visto che siamo in Francia gioca a nascondino con le nuvole, ma abbiamo lo stesso il tempo di ammirare i Dru, l’Aguille de Midì e tutte le altre cime famose e meno famose che compongono il suo circolo glaciale. Il Ghiacciaio che ancora tenta di arrivare in paese completa il bel colpo d’occhio sulla zona… fortuna sua che è esposto a nord altrimenti sarebbe ridotto peggio di quello della Brenva

Dopo qualche foto si procede alla volta dell’unica nota sacrilega del tour: la funivia che ci farà evitare quasi 800m di dislivello inutile e che ci depositerà alla passarella del Bionassey. Sempre con il nuvolo partiamo dopo aver fatto scorta di qualche dolcetto… su il tempo è peggio e accenna qualche goccia, si tirano subito fuori le giacche ma non serve visto che spiove subito… nel frattempo passa anche il trenino a cremagliera e l’atmosfera piomba subito agli inizi del ‘900 quando questo genere di trasporti montani era un must per i vips. Noi ci limitiamo a gareggiare con il trenino in discesa e a fare qualche foto… via non c’è tempo da perdere e con l’amaro in bocca per aver tolto dalla tabella di marcia la variante al Col de Tricot (non sarebbe stato salutare spostare tutto il gruppo con un tempo così schifoso) scendiamo velocemente lungo la sterrata, la successiva variante e l’asfalto (in salita) fino all’abitato di Les Contamines…

E’ iniziata la salita lunga lunga che da La Balme ci porterà con fatica prima al Colle de Bonhomme e successivamente su sentiero balcone (si vedesse qualcosa!) fino al Col de la Croix de Bonhomme dove troveremo il nostro ultimo posto tappa: un bel rifugio classico, sobrio, spartano come piace a me… forse un pò compresso come locali igienici ma è normale in fin dei conti che sia così…

Comunque il tratto Balme-Rifugio non sarà così indolore per tutti, io ad esempio insieme ad altri 5 compagni decido di evitare la tappa al punto di ristoro preferendo la salita lenta ma costante mentre molti si fermeranno allungando a dismisura i tempi di salita… vuoi perchè il tratto è lungo e faticoso vuoi perchè con la pancia pesante tutto diventa ancora più faticoso…

Gli “asociali” di cui io faccio parte piano piano avanzano, un pò spingendo e un pò pedalando almeno fino al refuge La Balme. Da lì si spinge, beh tranne Filippo che astutamente segue la strada romana fino alla sua fine, anche su pendenze discrete. Io mi prendo la mia mtb a spalle e inizio un’ascesa costante anche se non esageratamente veloce che mi rende molto. Arrivo tutto sommato in breve al primo dei due colli di Bonhomme solo, aspetto Filippo che aveva ingranato la 5^ e poi visto che fa un freddo maialino riparto con ancora una 40ina di minuti di marcia alternata a qualche tratto in sella. Dopo la foto solitaria appena sopra il rifugio lo raggiungo, mi metto al sicuro le ciabatte in previsione di arrivi massicci di escursionisti e aspetto pazientemente gli altri…

I primi ad arrivare ovviamente sono Bobo, Filippo e Dodo… visto che sembra che molti siamo un pò cotti partiamo (senza zaino) ad aiutare chi ha esaurito le forze… poi alla fine saranno pochi quelli bisognosi di cure ma riusciamo a dare una mano a tutti…

Una volta al rifugio ci rilassiamo, un pò di toleletta necessaria dopo una giornata passata a sudare fa piacere e visto che i bagni sono strapieni io ed altri evitiamo la ressa gustandoci una bella rinfrescata all’aria aperta approfittando della presenza di una fonte d’acqua nel piazzale del rifugio… il tempo alterna momenti di visibilità a 360° con viste magnifiche a momenti di nebbia milanese… il vento tira da ovest e le previsioni non permettono nulla di buono. Ma lo sappiamo che l’ultimo giorno sarà il peggiore a livello meteo, abbiamo già metabolizzato e siamo grati a Giove Pluvio che ci ha concesso 3 giorni decenti. Di questi tempi tutto oro che cola!

Arriva l’ora della pappa, questa volta veramente alla francese (zuppa e piatto forte di carne/polenta) ma tutto sommato mangiabile o forse è colpa della fame?

Nel frattempo ha iniziato a piovere e anche a tratti in maniera violenta… domani sarà discesa “bagnata”… amen ci adegueremo. Il momento di andare a dormire questa volta arriva prima delle altre sere. Siamo nel camerone, umido camerone con il nostro abbigliamento puzzolente… si siamo decisamente in un rifugio e questo mi piace… ci lasciamo andare tra le braccia di morfeo. Domani sarà l’ultimo giorno di tour con i suoi ma e i suoi perchè, altro giorno di portage e altro giorno forse di varianti… ma ora è il momento di sognare e si sa che quando si sogna tutto diventa possibile…

Buona notte pedalatori…

… noi ci ritroveremo magari domani con l’ultima puntata e ora spazio all’album della terza giornata di padelata del TMB2014 🙂

TMB2014 Courmayeur-Chamonix 31.07-03.08.14

Filippo e Bobo si ritrovano al Colle di Bonhomme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...