DOPO UN GIORNO DI SOLE SI RIPIOMBA NELL’INVERNO


Mannaggia a questo inverno che sta tenendo duro fino all’ultimo!

Molti lo definiranno l’ultimo colpo di coda del generale inverno io, anche se non disdegno il freddo e la neve, la definisco una gran rottura di scatole! 😦

E’ da ieri che sta nevicando ma fino a tarda sera non aveva attaccato a terra ma poi si è data da fare e questa mattina c’erano almeno 30cm… una neve tra l’altro pesante che non è stato facile sbadilare alla veloce per andare a lavorare. E dire che 24 ore prima tutti i sentieri erano liberi anche a quote medie. Mannaggia tocca aspettare il nuovo disgelo e il consolidamento del fango post neve… va beh è inutile piangersi addosso vorrà dire che faremo trasferte liguri a quote basse rispolverando magari zone che avevamo abbandonato! Intanto nel fine settimana mi sono dato da fare dando un colpo al cerchio e uno alla botte 🙂

Sabato bella uscita con il sole in quel di Finale Ligure… insieme ad Alberto Giuliano e il nuovo amico genovese Fabrizio siamo saliti come al solito fino a San Bernardino per scendere la Ruggetta; peccato per la rottura del cavo del reggisella telescopico che mi ha costretto ad alzare e abbassare (poco) la sella a mano. Poco male perchè sono riuscito a scendere bene lo stesso, tra l’altro il sentiero continua ad essere frequentato e risulta ancora libero da sterpaglie… se si aggiunge un fondo ottimo e asciutto si capisce che non potevo trovare di meglio. Contenti ovviamente anche i miei pards che sono tornati su questa discesa dopo diverso tempo… Dopo la discesa c’è sempre una risalita e noi abbiamo rispettato la tradizione inforcando il sentiero dei Ponti Romani per risalire alla grotta dell’Arma. Questa volta a differenza di sabato scorso il percorso era per gran parte asciutto e quindi sicuramente più agevole da risalire… un pò di freddo l’ho preso mentre assistevo Giuliano alle prese con una foratura ma poi mi sono riscaldato nella irta risalita 🙂

Alle Manie abbiamo ritrovato il sole, la giornata era magnifica non molto tersa ma quasi sgombra di nuvole, e per variare un pò dalla solita routine di discese (era programmata la discesa dal sentiero Chiesetta ma non ci siamo andati per non traumatizzare il nostro nuovo compagno di gita) abbiamo fatto il tratto della 24h che passa vista mare poco sopra la Torre delle Streghe. Era un pò che non lo si faceva ed ci ha fatto piacere ripercorrerlo… dopo questo intermezzo xc un pò di tecnico con la DhDonne e le sue varianti e i nuovi saltini, l’immancabile spaccacuori per risalire ad Isasco. Da lì discesa via sterrato per affrontare la Briga di Verzi. Primo tratto sempre fangoso ma per 3/4 non si toccava una goccia di fango situazione ovviamente migliore rispetto alla giornata diluvio di sabato scorso… contenti tutti come bimbi alla fine del giro soprattutto dopo il buon gelato mangiato in una fredda piazza centrale di Finale Ligure. Rientro tutto sommato non tardo a casa e questo mi ha permesso di passare ancora tempo di qualità con la mia famiglia, ma rigorosamente a casa per poterci rilassare tutti quanti… intanto nella notte non c’erano stelle ma nuvole!

Discesa dalla Briga di Verzi con vista Monte Cucco

Eh già perchè se sabato il meteo era spettacolare per domenica avevano previsto prima pioggia leggera e poi neve da noi e abbondanti precipitazioni a quote basse in Liguria… che fare? Stare a casa in panciolle o andare a fare l’ennesima pedalata quasi sicura sotto la pioggia? Sergio era disponibile e sentito l’amico di Sestri alle 7 del mattino che mi ha confermato la presenza delle nuvole senza pioggia mi fa decidere di partire! Quando saremo là vedremo… alle 8.40 circa siamo parcheggiati a Sestri, non fa caldo anche se è il 17 marzo ci sono dei bei nuvoloni compatti ma non piove. Bene! Ci cambiamo e partiamo subito per la Selva, non siamo soli anzi… come programma avevamo la discesa dei due sentieri classici della Selva ma con tutta questa folla cambiamo programma: spinta o quasi fino al Capenardo, sentiero delle Lastre fin sotto Villa Loto, risalita e in base al meteo Mimose o Sant’Anna… nonostante le nuvole non facciano presagire nulla di buono non prendiamo una goccia d’acqua fin quasi a Villa loto con quindi discesa super sul sentiero delle Lastre… ma da Villa Loto iniziamo a bagnarci, niente di similare a quanto preso sabato scorso ma arriviamo alla partenza dei sentieri della Selva bagnatini… visto che la pioggia non tende a diminuire optiamo per la discesa meno impegnativa consci che è la prima volta che affrontiamo la zona sotto la pioggia: si va su mimose allora!

La zona si è disertificata ed è sgombra di bikers… bene scendiamo tutto di un fiato ma con circospezione il sentiero che anche se bagnatissimo offre un gripo favoloso… in breve siamo nuovamente all’asfalto e non siamo neanche troppo sporchi! Macchina, cambio completo di abiti e pulitura sommaria della mtb sfruttando le pozze anche perchè la pioggia è diminuita di intensità… ripartiamo alla volta di casa e per radio scopriamo che la Milano-Sanremo è stata bloccata ad Ovada per neve e riprenderà da Cogoleto… immaginiamo che oltre al Turchino anche il passo dei Giovi sarà sotto nevicata. Non ci sbagliamo ma per fortuna la neve non attacca e salvo qualche rallentamento dovuto a guidatori terrorizzati dalla neve che cade lieve dal cielo arrivo a casa in tempo per lavare la mtb (oggi saremme impossibile perchè ho il tombino sommerso dalla neve :-)). docciarmi e andare con i bimbi all’OvoCenter per il laboratorio pasquale… nel frattempo i ciclisti soffrono tra pioggia e freddo lungo l’aurelia, arriveranno quasi all’imbrunire a Sanremo sfiniti ma contenti di aver portato a termine una gara d’altri tempi… ma se l’avessero fatta come negli anni passati di sabato non ci sarebbero stati problemi… comunque noi dopo il laboratorio ce ne torniamo a casa e passiamo le ultime ore del pomeriggio al calduccio…

Sorelline in relax in cima al Capenardo

Si decisamente un fine settimana variamente diverso… e ora aspettiamo che smetta di nevicare con la speranza che tra la pioggia e il caldo primaverile la neve vada via il prima possibile vorrei tornare a pedalare nuovamente sui miei sentieri senza dover emigrare tutte le volte… tanto pioggia o non pioggia oramai in sella ci salgo!

Basta vi ho portato via abbastanza tempo… vi lascio con gli auguri di una buona settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...